“Shabu-shabu”, non si tratta di una danza rituale, ma di un piatto tipico giapponese nato a Osaka negli anni ’50. La sua particolarità sta proprio nel trovare tutto in tavola e cucinare da sè. Ora vi mostreremo come.

Lo Shabu-shabu è ormai diventato un piatto comune nei ristornati giapponesi, soprattutto per i turisti. E’ un piatto semplice ma ottimo per passare una serata alternativa tra amici. 

E’ molto simile alla bourguignonne francese, in cui si dispone la pietanza direttamente sulla griglia posizionata al centro del tavolo, in modo che ognuno cucini e mangi ciò che si prepara. 

Come si cucina lo Shabu-shabu?

Se avete deciso di cucinare e mangiare lo Shabu-shabu al ristornate, non vi resta altro che sedervi al tavolo sul quale troverete una pentola come centro tavola, sopra dei fornelli. Sarà piena di acqua bollente salata o di brodo Dashi a base di alga Kombu. Attorno ad essa vi verranno portati moltissimi piattini con vari ingredienti a vostro piacimento: carne di maiale, granchio, pollo, anatra, aragosta, tofu,  riso, verdure come cipolla, rape , funghi, carote e molto altro.  

Utilizzando delle bacchette si immerge la fettina carne, o qualsiasi cosa voi abbiate deciso di mangiare, all’interno di questa pentola e si fa girare fino a che non risulta cotta.

Il bello dello Shabu-shabu arriva adesso.

Mentre si sta facendo girare la carne nel brodo bisogna dire “Shabu-shabu”, perché  è proprio il fischiare della pentola durante la cottura che ha dato alla pietanza il suo nome: Shabu-shabu.  Inoltre, il termine è doppio perché il gesto di immergere gli ingredienti nell’acqua per cuocerli deve essere ripetuto due volte.

Detto questo, dopo aver cotto la carne, non vi resta che inzupparla nelle varie salse,come la salsa ponzu, e gustarvi il tutto. 

Una volta terminato, se siete ancora affamati, il brodo rimasto nella pentola  può essere unito al riso e mangiato. 

La ricetta

Come avete potuto intuire, lo Shabu-shabu non è proprio una ricetta, ma più un metodo per mangiare in modo diverso e divertente.

Noi vi proponiamo un’idea, ma potete sbizzarrirvi con tutto quello che volete.

Ingredienti per 2 persone:

  • 350 gr di carpaccio di manzo tagliato a fette sottili
  • 6-8 foglie di cavolo cinese
  • carote
  • porri
  • funghi Shiitake oppure funghi champignon marroni
  • funghi pioppini
  • riso

Ingredienti per il brodo dashi:

  • da 1 a 1,5 di acqua
  • 10 cm di alga Kombu
  • 100 ml di sake
  • 1 cucchiaino di sale

Preparazione:

In un’apposita pentola per lo shabu-shabu, versate l’acqua e aggiungete l’alga Kombu. Lasciate a mollo l’alga per 30 minuti perché rilasci il suo sapore. Portate a ebollizione a fiamma media e rimuovete l’alga Kombu. Così otterrete il brodo Dashi, tenetene da parte 50 ml per la salsa. Aggiungete al resto il Sake e il sale.

Tagliate le foglie di cavolo cinese, il porro, le carote e i funghi in maniera sottile.

Mescolate tutti insieme gli ingredienti.

Ora munitevi di bacchette e iniziate a cucinare!

Buon appetito! e ricordatevi…. Shabu-shabu!

(Visited 128 times, 1 visits today)