Ottenere il Visto turistico è semplice, ma è importante essere cauti e seguire le procedure alla lettera se non volete avere sorprese in aeroporto!

Per andare in Giappone per turismo non è necessario richiedere un Visto prima della partenza. Vi verrà direttamente rilasciato in aeroporto sul vostro Passaporto e potrete rimanere fino ad un massimo di 90 giorni.

Il Giappone è probabilmente uno dei paesi coi controlli di frontiera più severi al mondo. Il nostro consiglio è quello di approfondire tutta la parte legata alle tipologie di Visto e permessi sul sito viaggiaresicuri.it da cui riportiamo uno dei passaggi più importanti che dovete tenere a mente:

Si evidenzia la severità dei controlli di immigrazione alla frontiera. Al momento dell’ingresso nel Paese, sia presso i maggiori aeroporti, sia presso gli scali marittimi, le Autorità di Immigrazione possono richiedere dettagli precisi sulle destinazioni di viaggio, sulle prenotazioni alberghiere o sui voli di partenza dal Giappone. Può essere altresì richiesto di esibire contante sufficiente a coprire i costi della permanenza nel Paese (in proposito si tenga presente che la disponibilità di una carta di credito non è ritenuta una garanzia di per sé sufficiente).
Laddove le Autorità di Immigrazione rifiutino l’ingresso, il turista è chiamato a rifondere in toto le spese che l’Amministrazione giapponese deve sostenere durante il periodo di permanenza in frontiera, nonché a provvedere al pagamento delle spese di acquisto o di sostituzione del biglietto aereo ovvero quelle dovute al cambio della data di rientro di quello eventualmente in possesso. Si raccomanda pertanto di verificare con attenzione l’effettivo possesso degli elementi giustificativi predetti.

Non è nostra intenzione fare terrorismo psicologico sui controlli di frontiera (anzi, la polizia di frontiera è sempre gentile e disponibile), ma è importante essere molto chiari per evitare che qualcuno “rimanga scottato” prendendo sottogamba la questione.

Modulistica

Durante il vostro lungo volo per il Giappone (non perdetevi i nostri consigli di viaggio) vi verranno consegnati due moduli da compilare per il rilascio del Visto turistico e i controlli di frontiera (un vero e proprio passatempo tra un film e un tentativo fallito di addormentarsi!).

Il primo modulo vi verrà richiesto presso gli sportelli per il rilascio del Visto turistico. Dovrete compilarlo con i vostri dati, i recapiti in Giappone e un piccolo questionario dove vi verrà richiesto se siete mai stati espulsi o respinti dal Giappone, se siete stati condannati per crimini e se possedete armi o sostanze stupefacenti.

Basterà compilarlo come mostrato nell’immagine qui sopra e consegnarlo all’operatore di frontiera quando vi verrà richiesto. In questa fase vi verranno prese anche le impronte digitali e scattata una fotografia ad utilizzo delle autorità locali (inutile dirvi che non potete rifiutarvi se volete entrare nel paese).

Il secondo modulo invece dovrete consegnarlo, dopo aver ritirato i vostri bagagli, ai controlli di frontiera. Questo è l’ultimo step dell’iter per entrare in Giappone. Durante questi controlli, a campione, la polizia di frontiera vi potrebbe chiedere di ispezionare i vostri bagagli e in alcuni casi, farvi un intervista sui motivi che vi portano in Giappone.

Il nostro consiglio è di essere sempre cordiali e disponibili, lo staff aeroportuale è sempre gentile e cercherà di venirvi incontro anche se non parlerete bene l’inglese. Durante l’intervista potrebbero chiedervi le seguenti cose:

  • Destinazione del vostro viaggio: cercate di essere il più completi possibili, rispondere in maniera vaga potrebbe insospettire il vostro interlocutore;
  • Dove alloggerete: basterà dare il nome del vostro primo albergo/appartamento. In alternativa potete mostrargli la prenotazione sulla vostra app/mail o sul vecchio e tradizionale foglio di carta!
  • Motivo della visita: la risposta giusta è sempre e comunque “turismo”;
  • Quanti soldi si ha con se: è bene avere dietro sempre un po’ di contanti per dimostrare che si è in grado di mantenersi in Giappone durante la vacanza. Se dite all’agente di frontiera che avete un po’ di contanti e le carte di credito, non avrete alcun problema;
  • Quanto starete in Giappone: anche in questo caso è importante non essere vaghi, siate precisi;
  • Quante volte si è stati in Giappone.

Vediamo quindi come compilare quest’ultimo modulo:

Basterà compilarlo come mostrato nell’immagine qui sopra e consegnarlo all’agente di frontiera assieme al vostro passaporto. Una volta fatto, la vostra vacanza potrà iniziare!

Arrivati a questo punto potrete recuperare il vostro Pocket Wi-Fi per navigare su Internet e richiedere la vostra Suica o Pasmo card per utilizzare i mezzi pubblici. Buon viaggio!

(Visited 23 times, 1 visits today)