Il Giappone oggi è una meta sulla bocca di tutti, vuoi per le prossime Olimpiadi, vuoi perché proprio grazie a questa popolarità sta diventando “chiacchierato” al resto del mondo o semplicemente perché ormai grazie ad internet le distanze si abbattono ed è più semplice venire a contatto, anche casualmente, con culture lontane che prima ci erano precluse.

Spesso si pensa al Giappone come una meta esotica non solo a livello culturale, quanto anche al clima e questo è il primo errore che cercheremo di sfatare. In verità il Giappone si trova all’incirca alla stessa latitudine dell’Italia (tra 42esimo e 39esimo parallelo), quindi le temperature in senso assoluto non sono così diverse da quelle italiane, così come le attività legate ai diversi periodi climatici (come ad esempio sciare).

Ovviamente la conformazione del territorio è differente e trattandosi di un’isola non ha grosse protezioni dai fenomeni atmosferici o dai tifoni. Allo stesso modo il mare che circonda l’isola nipponica è l’oceano Pacifico, decisamente più freddo del nostro “protetto” Mar Mediterraneo, quindi anche il concetto di fare il bagno è sensibilmente differente da quello a cui potremmo essere abituati sulle nostre spiagge.

Infine, bisogna tenere in considerazione i terremoti, che qui in Italia spaventano e spesso provocano catastrofi e vittime, mentre in Giappone, pur avendo frequenza ed intensità maggiori, vengono vissuti come eventi assolutamente normali e soprattutto gestibili e per i quali viene fatta educazione fin dall’infanzia.

Feste nazionali

Se quanto hai letto prima non ti ha demoralizzato (e non dovrebbe!) è bene iniziare col capire quando i Giapponesi festeggiano: perché? Perché quando ci sono feste nazionali, normalmente buona parte delle attrazioni turistiche (come ad esempio alcuni musei o parchi), restano inesorabilmente chiusi. Fortunatamente tutti i restanti giorni dell’anno sono pienamente godibili!

Il calendario giapponese conta 16 feste nazionali, di cui 4 sono raggruppate nella “Golden Week” a cavallo tra Aprile e Maggio. Nel 2019, con la cerimonia di incoronazione del nuovo imperatore a partire dal 30 aprile, la Golden Week sarà in realtà più lunga, garantendo così un ponte complessivo dal 27/04 al 06/05.

Calendario delle festività Giapponesi

Gennaio

  • 1, 2 e 3 Gennaio – Primi giorni del nuovo anno;
  • Secondo lunedì di gennaio – Giorno dell’età adulta;

Marzo

  • 3 Marzo – Festa delle bambole / Festa delle ragazze (Osservanza);
  • 20 o 21 Marzo – Equinozio di Primavera;

Febbraio

  • 11 Febbraio – Giorno della fondazione del Giappone;
  • 14 Febbraio – San Valentino (Osservanza);

Aprile

  • 29 Aprile – Festa dell’imperatore Shōwa;

Maggio

  • 3 Maggio – Festa della Costituzione;
  • 4 Maggio – Festa della Natura;
  • 5 Maggio – Festa dei Bambini;

Luglio

  • 7 Luglio – Star Festival;
  • Terzo lunedì di luglio – Giorno dell’Oceano;

Agosto

  • 6 Agosto – Giorno della memoria di Hiroshima (Osservanza);
  • 9 Agosto – Giorno della memoria di Nagasaki (Osservanza);
  • 11 Agosto – Giorno della Montagna;

Settembre

  • Terzo lunedì di settembre – Festa degli Anziani;
  • 23 Settembre – Equinozio d’Autunno;

Ottobre

  • Secondo lunedì di ottobre – Festa della Salute e dello Sport;

Novembre

  • 3 Novembre – Festa della Cultura;
  • 15 Novembre – Festa del Shichi-Go-San (7-5-3) (Osservanza);
  • 23 Novembre – Giorno del Ringraziamento;

Dicembre

  • 25 Dicembre – Natale (Osservanza) .

Un paese da visitare sempre

Il Giappone è, in ogni caso, un Paese da visitare in tutte le stagioni, in quanto è possibile capitare sul territorio durante alcuni eventi particolari come ad esempio i festival (Matsuri), di cui parleremo nelle nostre news nel corso dell’anno.

Spaziando da inverni rigidi ad estati afose, in ogni caso per chi patisce particolarmente il clima è fuori ogni dubbio che il periodo più indicato per il clima per visitare il Giappone siano l’autunno e la primavera, quest’ultima durante la quale è possibile assistere alla fioritura dei ciliegi, evento che tutto il mondo invidia al Paese del Sol Levante.
Se vi ho messo un po’ di curiosità, forse è bene passare agli aspetti più pratici: siete pronti a partire?

(Visited 161 times, 1 visits today)